Come funziona il controsoffitto aspirante nelle cucine industriali

Il controsoffitto aspirante rappresenta un’alternativa alla cappa aspirante tradizionale.
Sono progettati individualmente su misura per ogni lay-out di cucina professionale e assemblati secondo il principio della costruzione prefabbricata. Infatti il soffitto è composto da una serie di moduli aspiranti che possono essere di vario tipo. Il sistema modulare permette di adattare il soffitto aspirante a qualsiasi pianta e disposizione della cucina industriale. L’aspirazione è concentrata nei punti dove hanno origine i vapori di cottura. Una chiusura omogenea ed ermetica, tramite pannellatura in acciaio inox AISI 304, di collegamento tra i moduli di aspirazione garantisce l’eliminazione assoluta di qualsiasi manutenzione alle strutture sovrastanti.

aspirazione ristorante
Comunque tale pannellature essendo facilmente asportabile consente l’ispezione al di sopra del soffitto aspirante. Le canalizzazioni che collegano i moduli aspiranti ai gruppi motore eliminano il rischio di deposito dei grassi e condensa sulla zona tra il soffitto aspirante ed il solaio, che rimane così pulita e secca, con sostanziali vantaggi dal punto di vista igienico. Può venire realizzato anche a flusso bilanciato ( aspirazione – immissione ). I moduli di immissione simili come estetica e dimensioni ai moduli di aspirazione, sono posizionati in modo da ottimizzare i flussi d’aria evitando correnti nella zona di lavoro.
Nella sua configurazione originale, quindi la più semplice, un sistema di estrazione a contro-soffitto consiste nella contro-soffittatura totale della cucina industriale mediante elementi metallici equipaggiati con “trappole” inerziali aventi l’evidente funzione di trattenere o catturare le particelle presenti nei flussi di aria inquinata che viene liberata dai corpi di cottura. In pratica, l’aria viziata ed impura, carica di vapori e di fumi grassi, provenienti dalla attività di COTTURA e di PREPARAZIONE DEI CIBI, viene richiamata per differenziale termico e per depressione verso il contro-soffitto o soffitto, essendo costretta ad attraversarlo, deposita, “per inerzia”, le particelle di grasso in essa presenti nelle trappole di separazione. L’aria, così depurata si diffonde quindi nel vano contro-soffitto e da cui viene estratta e scaricata all’esterno mediante un canale di espulsione. L’illuminazione della cucina del ristorante viene personalizzata in fase di progetto ed è integrata nel soffitto.

Scrivi un commento